mercoledì 29 ottobre 2014

Colpita e affondata

Torno distrutta...
Non parlo con nessuno, mi siedo, mangio e vado a farmi una doccia... ho la stanchezza addosso che solo il getto di acqua calda può togliermi!
Ma restare muti non è contemplato nella mia famiglia, dove magari si riempiono le ore di sciocchezze ma mai restare in silenzio.... a me piace tanto il silenzio!
"Tu ci odi! Ecco il motivo"
In realtà hanno ragione, ma non posso dirglielo; non sento niente in comune con loro, ne lo stesso sangue, ne lo stesso carattere, ne le stesse idee.
"Torni e cerchi solo la cena pronta"
Sa dove colpire quando vuole far male; e ci riesce, dannatamente bene!
Sa qual'è il mio punto debole, centrata in pieno....
Inizio a buttare fuori lacrime come se piovesse... mi rendo conto che ha ragione, ho mangiato troppo e non dovevo, mi chiudo in camera, continuo a piangere e mi chiedo perché non riesco a smettere (di piangere/di mangiare/di illudermi/di cadere)

lunedì 27 ottobre 2014

Parole

Lunedì: Appena arrivata in ufficio.

Devo scrivere degli articoli. Mi piace tanto scrivere, sono ancora un po lenta però, anche se di poche battute ci impiego un bel po' di tempo a finire un articolo.

Lo butto giù di getto, poi ci ripenso, cambio le parole, cerco dei sinonimi, sposto le frasi, lo rileggo 100 volte finché non suona come una filastrocca, non mi piacciono gli articoli troppo complessi, quelli scritti per "gli addetti ai lavori", quelli che ti serve un dizionario per capirli.
Le parole devono essere semplici, scelte con cura si, ma prese dal linguaggio di tutti i giorni. I tecnicismi servono solo a ricordare alle persone che non conoscono quell'argomento, allora si arrabbiano, lasciano l'articolo e non si interessano più a quella cosa.

Se invece lo spieghi con parole chiare e semplici, se li racconti una storia, io credo, hai più possibilità di stuzzicare la loro curiosità!

Non mi reputo molto brava, sono solo felice di scrivere.... solo felice quando trovo la parola giusta, mi innamoro del suono di certe parole che starei tutto il giorno a ripeterle: stridule, altre rotonde, altre ancora hanno suoni divertenti oppure seriosi, altre mi piacciono solo perché mi sembrano così poetiche.

Ora scusate ma è tardi... Vado a scrivere... 

mercoledì 22 ottobre 2014

Break

Pausa Pranzo.

Scrivo dall'ufficio prima che il mio capo torni.

Dall'ultimo post è cambiato poco, fondamentalmente non cambio io.
Continuano gli attacchi di panico, continua l'ansia, continuo a sentirmi inadeguata, continuo a camminare per strada e sentire gli sguardi delle persone su di me.

Vorrei ricominciare la terapia ma con gli orari di lavoro è impossibile conciliare le due cose... magari all'inizio del nuovo anno ci provo.

Alterno giornate pessime in cui penso davvero di non farcela, a giornate più tranquille.

Il lavoro non è come l'avrei voluto, ma resisterò fino alla fine; mi servono più esperienze di lavoro per poter ambire a qualcosa di più interessante. Il mio capo credo mi odi, in ogni caso mi guarda con aria si sufficienza (e ha anche ragione) è una specie di wonder woman bellissima; i colleghi sono quasi tutti simpatici e gentili, tranne due signore un po acide ma non mi interessa molto.

Ho sempre la sensazione di non essere abbastanza (intelligente, bella, simpatica, attenta, sveglia, brillante, interessante).... perchè sono così?!

sabato 18 ottobre 2014

Tutto

Sabato sera. Resto a casa.
Tutte coppie che mi sbattono in faccia la loro felicità, non ce la faccio.

Oggi ho comprato un paio di scarpe, mi servivano. Sono entrata in negozio, ho scelte quelle che preferivo, mi sono seduta per provarle, c'era uno specchio davanti a me... non riuscivo a guardare l'immagine riflessa, troppo orrore.

Ho misurato in fretta le scarpe, ho scelto un paio e ho pagato, neanche mi piacciono tanto, sono poco femminili, IO SONO POCO FEMMINILE!

Penso molto al futuro in questo periodo. mi fa tanta paura quello che verrà domani... guardo la mia vita fino ad ora e non credo di riuscire a sopportare altro dolore.

Non riesco più a gestire la mia malattia, l'ho sopportata, l'ho combattuta, l'ho aiutata, l'ho difesa, l'ho offesa.... ora mi sta distruggendo lei, sta vincendo!
Sta vincendo sulla mia forza di andare avanti, non ne ho più.... immagino gli anni che verranno, quanto saranno difficili e quanto solitudine mi aspetta.

Colpa della malattia, solo colpa sua!
Vorrei morire

Penso a tutto quello che non potrò mai avere per colpa sua: una carriera, un amore, una vita piena!

Poi mi fermo, immagino, rifletto, piango e penso, invece, che sia colpa mia: merito il peggio perchè io sono il peggio, sono una persona orribile per questo ho la malattia; alle persone perfette non succedono queste cose, vivono felici, io sono imperfetta e merito tutto il male del mondo!

Colpa mia la malattia. il non aver nessuno accanto a me, il mangiare sperando che ingerendo cibo riesca a sentirmi meno sola, a scaldarmi, a sentire l'affetto che non ho; colpa mia il mio aspetto mostruoso, colpa mia se i capelli sono caduti, colpa mia i vestiti che non stanno, colpa mia gli sguardi della gente, colpa mia le prese in giro, i commenti cattivi e le battute; colpa mia e basta...


E allora forse è il caso di finire tutto qui davvero, di non continuare a soffrire inutilmente, basta un attimo e tutto il dolore scompare, tutto il dolore, tutto scompare.
Il dolore.

A.

martedì 14 ottobre 2014

Fuggo perché non so fare altro

Camminando in centro, dove ti senti al centro della storia dell'uomo: bellezza, monumenti e turisti pronti con le macchine fotografiche.

Camminando pensando a se stessi, all'amore, al tuo capo che ti aspetta al rientro, alla settimana appena iniziata e che già ti ha distrutta...
Cercando un caffè che riesca a restituirti un minimo di energie per affrontare pomeriggio... e una sigaretta che riesca a rilassarti.

Non si sa come, ritrovarsi di fronte ad un mare di ragazzi e ragazze, in una piazzetta nascosta, evidentemente luogo d'incontro di studenti dell'università vicina...

Sentire improvvisamente la paura: di essere giudicata, derisa, additata, sbeffeggiata! Cielo, sono così perfetti!
Il desiderio di fuggire diventa vitale... e così succede!
Si torna indietro, schivando le persone e i loro sguardi, si torna indietro con la speranza che nessuno ti abbia notato, si torna indietro cercando un rifugio sicuro dal mondo!

Non mi era mai capitato di scappare di fronte ad altre persone, ci si sente così piccoli....

domenica 12 ottobre 2014

Amore e Odio

Amore e odio verso di loro....

Amore perché senza di  loro non sarei qui, perché mi fanno sentire amata, mi fanno sentire amica....

Odio perché non sarò mai perfetta come loro, mai così intelligente, mai così bella, mai così magra...

Amore perché so di avere tante tante persone che mi vogliono bene...

Odio perché nonostante questo mi sento così tanto tanto sola al mondo....

Amore perché metto le cuffie e lascio da parte tutto...

Odio perché mentre ascolto musica immagino la vita che vorrei e non avrò mai...

Amore... è tutto quello che ho e che voglio dare a qualcuno, perché ne ho disperato bisogno...

Odio.... perché non c'è nessuno adesso, che le lacrime stanno scendendo, a darmi l'amore di cui ho disperato bisogno....

Ascoltare "ti amo" risuonare nelle orecchie, sentirsi protetta, addormentarsi senza paure e ansie... essere felici per una volta, una soltanto...

giovedì 9 ottobre 2014

Questione di giri

Sveglia alle 6, treno, lavoro, di nuovo treno e alla fine sonno.
Il giorno dopo ricomincia il giro...
Al momento questa è la mia vita... ma a parte la stanchezza, mi va bene così.
Il lavoro prosegue tra alti e bassi, niente compiti di responsabilità ma almeno faccio un Po di esperienza.... alcuni giorni mi prende la paura... del futuro, di cosa sarò, paura di rimanere sola! Mi prende il panico... inizia a mancarmi l'aria e allora chiudo gli occhi per qualche secondo, respiro profondamente e cerco di andare avanti.

Con il cibo sta andando bene... riesco a mangiare regolarmente senza sgarrare.. l'unico problema è il mangiare fuori, non posso spendere ogni giorno per comprarmi qualcosa... non saprei come risolvere la cosa!

Cmq sono dimagrita qualche chilo... sicuramente solo gonfiore... infatti mi sento pii leggerà e i vestiti mi stanno meglio!!!

Nota dolente di qst giorni è il ciclo che non vuole tornare! :( sarà lo stress di qst giorni passati non so.... speriamo cmq se si sbrighi a tornare... mi sento gonfia e ho il terrore che se ricomincia a saltare come faceva qualche tempo fa si riparte con esami vari e non ne ho la minima intenzione...

È un post sconclusionato... come me forse... ora sono sul treno.. provo a dormire un po!
Buona Vita a tutti!
A.

sabato 4 ottobre 2014

To be continued

Finalmente un po di tranquillità...
Oggi sono a casa e ho un po di tempo per aggiornare il blog..

Con il cibo questa prima settimana al lavoro mi ha aiutata tanto! svegliandomi presto non faccio tanta colazione altrimenti mi sento male, a pranzo magio gallette di mais, oppure frutta e poi ceno a casa...e come se non bastasse gli spuntini sono stati tutti aboliti.

Ieri sera ho mangiato la pizza e bevuto un bel po... ma volevo passare una serata tranquilla con i miei amici, avevo bisogno di circondarmi di persone che mi vogliono bene!!

Il lavoro prosegue tra alti e bassi, i primi due giorni sono stati bruttissimi, attacchi di panico, conati di vomito, mal di testa... poi è migliorata la situazione, anche se mi sento ancora totalmente inadeguata... so bene che questa sensazione non passerà mai...

IO SONO INADEGUATA

mercoledì 1 ottobre 2014

Continua

È sempre peggio!!!

Ho sempre la sensazione di cadere nel vuoto! Continuamente!

Ho bisogno di piangere ma non posso tra il "lavoro" e casa....

Continuo a stare in una stanza da sola, tutto il giorno a non fare niente, mi chiedo perché mi abbiamo presa!
Sono sola eppure mi manca l'aria... sento che respirare sta diventando la cosa più faticosa del mondo....

Vorrei che ci fosse qualcuno a dirmi che andrà tutto bene, se si risolverà tutto! Che vado bene così come sono e sto facendo le scelte giuste, che ora sto male ma che è sono un momento per tutto il bello che deve venire, voglio essere rassicurata e cullata!
Voglio che qualcuno, che Lui, sia qui ora!

Ora invece Voglio solo morire!

A.

Due pesi e due misure

Perché ogni volta che sbaglio non riesco ad accettarlo? Penso che sia la cosa più grave del mondo Eppure agli altri giustifico qualsiasi c...