venerdì 14 luglio 2017

Due pesi e due misure

Perché ogni volta che sbaglio non riesco ad accettarlo?

Penso che sia la cosa più grave del mondo

Eppure agli altri giustifico qualsiasi cosa, li capisco, cerco di giustificare

Con me no... Se sbaglio io è solo perché sono stupida e basta. Non esistono attenuanti.

Eppure ce ne sarebbero alcune effettivamente, ma no!

"Hai sbagliato stupida! Non sei brava, sei solo una stupida grassa malata! Non hai niente di buono, niente! Non meriti nulla!"

Sono solo questo....

Malata, mostruosa,  stupida, inutile

Anche se ho solo sbagliato una cosa delle 2000 che ho fatto, ho sbagliato e non dovevo.... Io non devo sbagliare mai!

martedì 11 luglio 2017

lunedì 3 luglio 2017

Per la mia nonna!

Chi di voi ha la fortuna di avere i nonni?

Io ce l'ho... Il mio nonno materno e mia nonna paterna!

Sono i pilastri della mia vita, soprattutto lei!

Mi ha cresciuto, mi ha accudito e coccolato, mi ha insegnato tanto: la vita, l'amore, la sofferenza, la dignità e la guerra!

Mi ha insegnato a togliere il malocchio... È una cosa che mi fa sorridere... Io non ci credo molto ma mi piaceva l'idea di farmi tramandare qualcosa da lei... Potrò dire da 30 anni, ai miei nipoti chissà.... Questo me l'ha insegnato mia nonna....

È una mamma dolce e buona, autorevole senza essere autoritaria. Dolce e buffa con il naso a patata...
È la mia vita, la mia salvezza... E la sto perdendo... Ogni giorno che passa sento che è un giorno in meno che trascorro con lei...

Da una parte vorrei rimanesse con me per sempre, dall'altra non voglio farla soffrire... Voglio stare male io al posto suo...

È madre, é cuore, dolcezza, concretezza, forza, pazienza, saggezza... E la sto perdendo....

Non sarò mai pronta a perderla, io mi perderò insieme a lei a cercarla nei sogni, la sto perdendo.... E non voglio!

lunedì 19 giugno 2017

Datemi un vostro parere!

Sulla carta sono responsabile Comunicazione e Marketing di un azienda che ha 9 negozi.

Nella realtà sto da sola a gestire tutte le cose che ho elencato in questo post.

Ho un contratto part-time e lavoro 60 ore a settimana più sabato e domenica ultimamente. 

Un mese fa circa mi hanno fatto un pippone su come devo vestirmi a lavoro e io a dirgli che se non metto i tacchi è perchè non posso metterli vista la mia malattia e non perchè non voglio curarmi o non tengo al mio aspetto fisico. Che come ci presentiamo è importate e io cerco di fare il meglio con i mezzi che ho.

Tra vari rimproveri quotidiani continuo fino ad oggi dove mi dice (di nuovo) il capo che devo svegliarmi, che sono lenta e "l'altro giorno è passato un ragazzo che lavorava con noi che sarebbe disponibile a darti una man, ma comunque ti devi sbrigare!"

Da precisare che la prima cosa che mi disse quando fui assunta fu che per questa figura l'azienda prevede solo una persona (quindi questo fantomatico aiuto mi puzza di strano) e che le altre volte in cui ho accennato che ho da gestire tante cose lui mi rispose... "tu sei voluta venire a lavorare qui mica ti ho chiamato io!"

Ora la domanda che vi pongo è questa....

Secondo voi si stanno preparando il cacciarmi a fine contratto (Cioè un mese)? 

Seconda domanda.... ma sono tutti così i posti di lavoro? io ho lavorato prima per un paio di azienda ma niente è paragonabile a questo...

Davvero lavoro 11 ore al giorno per 7 giorni... più di così non so che fare... non so se sono loro che pretendono troppo o sono incapace io... boh...

domenica 18 giugno 2017

5 minuti di pausa

Sto lavorando....

Praticamente non ho un giorno di riposo da due settimane... sono stravolta!

E siccome oggi lavoro e domani si ricomincia avrò lavorato un mese senza un schifosissimo giorno di riposo!

Sono stanca morta

Domani mattina ho una riunione e vorrei dimostrare di non essere totalmente deficiente, quindi sto lavorando per tappare i buchi dei miei colleghi, dovevano passarmi dei dati ma non l'hanno fatto quindi cercherò di rimediare in qualche modo.

Ve l'ho detto che sono stanca?

venerdì 16 giugno 2017

Andrà tutto bene vero?

Non so più chi ha ragione...

Io o loro?... sono stanca.


Vorrei che qualcuno mi indicasse la cosa giusta da fare... o che andrà tutto bene...perchè andrè tutto bene vero?

giovedì 1 giugno 2017

ResponsabileRisorseUmane aka Na Stronza

Arrivo in ufficio per parlare con l'amministratore che mi aveva cercato..

"No non c'è stamattina torna nel pomeriggio"

Vabbè spostamento inutile torno nel mio ufficetto e al mio PC....

"No aspetta vieni, volevo parlarti"

E fu così, con questa frase che inizia una supercazzola imbarazzante di un ora sull'apparire, sul sembrare agli occhi degli altri....

Il succo della questione è che sono li da 4 mesi e non ho fatto un piano marketing del 2018, che devo stare avanti a tutti... loro si sono chiesti il perchè ovviamente e si sono risposti che non lo faccio perchè non mi amo abbastanza... perchè direte voi? perchè ho una malattia genetica

E sapete come si evince che io non mi amo? beh la risposta ve la do io... perchè non indosso tacchi e tailleur...
D'altronde è un idea geniale andare da una che ha una malattia della pelle e dirle che si vede troppo la sua malattia....

Mi ha detto questa frase:

"Tu ti impegni 100 ma io del tuo lavoro vedo 50, perchè vedo solo la tua malattia"
Se mi sparava mi faceva meno male

Non gli è passato neanche per l'anticamera del cervello che se non ho fatto il piano marketing del 2018-19-20-21 è perchè:

- gestisco da sola la comunicazione di 9 punti vendita, dalla realizzazione grafica dei materiali alla consegna quasi (volantini, flyer, brochure e chi più ne ha più ne metta)_(la cosa positiva che che io photoshop e indesign siamo diventati migliori amici), i fornitori hanno pietà di me;
- gestione della comunicazione online per ciascuno dei 9 su varie piattaforme (quindi realizzazione testi foto e compagnia cantante);
- supporto per l'allestimento dei negozi con la società che se occupa;
- comunicazione offline: manifesti, radio, tv e stampa;
- coordino e gestisco gli eventi all'interno dei punti vendita;
- coordino e gestisco le sponsorizzazioni che arrivano e che noi vogliamo fare;
- ho fatto pure le divise del personale;
- ho realizzato le fidelity card;
- sto organizzando un evento pubblico molto grande per quest'estate (realizzando inviti, comunicati stampa, rapporti con le scuole e cazzi vari)
- sono responsabile pure di un altro ambito ma questo non posso scriverlo senno davvero si capisce per chi lavoro....


No molto più facile per l'azienda dire che se non ce la fai è solo colpa tua.... E tu brutta stronza vieni a dire a me che non mi amo abbastanza, ovviamente lei non parla se non ha il permesso di farlo...

Premetto che nessun indossa vestiti formali a parte lei (La stronza, nonchè moglie dell'amministratore la cui unica capacità nella vita è stata farsi mettere incinta e sposarsi uno ricco, che per carità sono talenti pure questi) quindi non è che io sto con la camicetta e le altre vestite perennemente giacca e pantaloni o gonna.

Comunque, non paga di aver condiviso con me questa sua osservazione di una banalità sconvolgente, mi dice che molti in azienda pensano come lei...

Io ho semplicemente risposto che se indosso scarpe basse e comode non è perchè non ho rispetto per il lavoro o per i colleghi ma avendo delle fastidiose lesioni e piaghe addosso mi risulta difficile stare sui tacchi, che conoscevano benissimo la situazione quando mi hanno assunto, la mia patologia e che sinceramente un discorso del genere mi risulta abbastanza inutile.
Che il piano marketing, come dice lei che ha fatto un corso 10 anni fa di due settimane su comunicazione Verbale-ParaVerbale-NonVerbale, ci vuole tempo, si devono analizzare costi e il ritorno che si può avere... che fare cose a caso non è fare marketing è sprecare soldi... ma no io sono quella che non si ama abbastanza...

Da una parte è vero... se mi amassi un pochino di più non mi farei sfruttare da loro che per un contratto part-time che ho lavoro dal lunedì al sabato incluso

Casualità in questi giorni ho avuto una proposta di colloquio...  Meno ore, più soldi, un'azienda che si occupa solo di comunicazione a grandi livelli...

Due dei responsabili di questa azienda, avvertiti dell'accaduto dalla Stronza, mi hanno parlato dicendo che devo dimostrare di avere le palle, che lei ho fatto per me...
Ovviamente cazzate, hanno solo paura che li lasci con il culo per terra,, sopratutto in vista del grande evento aziendale dell'estate, è possibilissimo infatti che a fine contratto loro mi mandino via...

Io per il momento aspetto di avere risposta dall'altra proposta... poi decido...


Il post è chilometrico ma da qualche parte dovevo buttare fuori tutto, sono stati cattivi...

lunedì 24 aprile 2017

Non mi succedeva da tanto tempo

Non mi succedeva da tanto tempo.

Poi all'improvviso ho iniziato a pensare, i pensieri hanno iniziato ad accavallarsi, l'aria ha iniziato a mancare...

Mi sento fuori posto questa è la verità, non sono felice qui.
Non mi sento bene qui, non mi sento giusta.

Forse non sono in grado di creare amicizie, forse non sono abbastanza brava non so... mi sento terribilmente fuori posto... vorrei solo scappare via lontano.

Non sono felice qui lo sento.

Una signora di cui non so il nome mi ha fermato alla macchinetta del caffè e mi ha invitato ad una cena che stanno organizzando in uno dei negozi dove lavoro. Mi ha detto il nome di un posto in una città che non conosco, il prezzo e che sarà il 3 maggio.
"Poi vedi tu come ti puoi organizzare"

Io ho sentito solo l'aria che mancava e la sensazione di soffocare...

Ho sempre pensato di essere una ragazza simpatica, con cui è facile entrare in relazione, qui non ci riesco dopo 3 mesi... sto tutto il giorno sola in ufficio, proprio sola... e in pausa pranzo si chiudono in qualche stanza al piano di sotto per mangiare senza dirmi nulla...

Vorrei bussare ed entrare, ma ho sempre la terribile sensazione di disturbare di dare fastidio.

Nel post precedente Apprendista mi ha detto che gli ricordo lui in un periodo felice... mi ha fatto sorridere perchè io sono tutto tranne che felice ora.. perchè non riesco ad esserlo mai?

Sulla carta dovrei esserlo, ho cercato tanto un lavoro e ora ce l'ho... e allora perchè non riesco ad esserlo?


martedì 18 aprile 2017

Ogni tanto ciccio fuori

Non mi ha fatto a pezzetti e venduta al mercato nero degli organi!
Insomma... "non sono morta! Lo ritengo un successo personale!" (Cit)

Lui progetto di vederlo ancora, spero a fine Aprile ma ancora non si sa...
L'ho detto alle mie amiche più care che sto frequentando Lui, diventa sempre tutto più reale.

Mi ha scritto...
Ti dico una cosa e non provare a replicare! Sei bellissima....

Ovviamente non ci credo, ma mi piace che me lo dica, anche se solo per farmi contenta. È diventato importante nella mia vita, mi manca quando non ci parliamo e non ci vediamo...

Il lavoro procede... Mi massacrano, mi sfuttano fino all'ultima goccia di vita... Ma la maggior parte delle volte me la cavo. Con i colleghi l'inizio è stato disastroso ora va un po' meglio.
Vedremo come prosegue...

Non so se è il posto giusto per me ma forse dovrei vivere più alla giornata.

Mi manca scrivere sul blog... Spero di trovare più tempo per farlo.

A presto

A.

sabato 18 marzo 2017

Ma che cazzo fai?

In viaggio verso Roma... Vado ad incontrarlo...
Abbiamo organizzato il week-end insieme... 24 ore per stare da soli....

Ho deciso di fare questa pazzia, la parte razionale che è in me sta urlando "MA CHE CAZZO FAI?!"

Ho paura che vada male, che non mi senta a mio agio, che ad un certo punto io voglia scappare oppure lui scapperà non lo so...

Ho la brutta sensazione che sto facendo una cazzata.

Se non mi fa a pezzetti vi racconterò come è andata....

domenica 5 marzo 2017

Primo mese di lavoro - sono sopravvissuta

Alterno giornate di depressione a felicità! :)

Il lavoro è molto duro, più che altro perchè sono sola a gestire più attività grandi dal punto di vista della comunicazione.

Cerco di barcamenarmi tra tutti e cerco di fare meno danni possibili al momento. Mi chiedono cose amministrative, comunicazione, marketing, allestimenti, social, eventi, grafica. Sto impazzendo.

La cosa positiva è che imparo un sacco, la cosa negativa mi sento soffocare!

Non so se sia il posto giusto dove stare, dove voglio rimanere sopratutto; sono un po confusa e temo di essere una di quelle persone che non si accontenta mai e non sta bene in nessun posto.

Tra due settimane io e Lui ci rivedremo, weekend a Roma, abbiamo prenotato in un b&b. Sarà bello rivederlo, mi manca tanto da Bologna, ormai quasi due mesi fa.

Non so se sia la cosa giusta da fare, ma sicuramente è quello che voglio adesso.

Il lavoro e poi Lui... la mia vita è sempre stata scandita dalle "cose giuste", brava a scuola, università in tmpo con il massimo dei voti, master preso con la borsa di studio, mai dato un pensiero ai miei rispetto al mio comportamento.  ho bisogno di capire chi sono e cosa voglio... forse lasciare questo lavoro tra sei mesi è una follia, forse incontrarlo a Roma è sbagliato...

Ma io voglio fare solo quello che mi fa bene e mi rende felice... ho attraversato tanta infelicità, la attraverso ancora, ma adesso non ne voglio più... voglio scegliere e decidere, cose che non ho mai ftto davvero!

domenica 19 febbraio 2017

Novità

Ho detto che avrei scritto solo quando avessi avuto qualcosa da dire...

Ho trovato un lavoro, stranamente figo e mortalmente massacrante.... sono passate due settimane. 

Ho una paura assurda, mista a euforia, mista a terrore... aspetto altri sei mesi per una valutazione più completa. 

Ho Lui, l'ho baciato sotto i portici di Bologna come una ragazzina e aspetto di poterlo fare ancora, mi manca così tanto. 

sabato 21 gennaio 2017

A Bologna ci sono...

Una sorella
Nuovi amici
Abbracci
Coccole
Sigarette
Nutella
Pancake fatti male
Un primo appuntamento
Un secondo appuntamento
Baci sotto i portici
Gli abbracci in Piazza Maggiore
Le Torri
Il RoxyBar di Ultima generazione
Carbonara alle 5 di pomeriggio
Tortellini alle 3 di notte
Il suo profumo
Il sapone dei baci che resta sulle labbra

A Bologna c'è un ragazzo che mi chiede se voglio un bacio
C'è la paura di non essere giusta
La casa di Lucio Dalla
La Mostra di Frida Kahlo

Ci sono un milione di altre cose che non riesco ad elencare...

C'è un po' di pace per me qui

lunedì 16 gennaio 2017

In viaggio per....

Bologna...

Spero di trovare qualcosa.... Non necessariamente quello che cerco... Ma che almeno sia qualcosa per farmi sentire meno inutile è fallita di adesso!

Due pesi e due misure

Perché ogni volta che sbaglio non riesco ad accettarlo? Penso che sia la cosa più grave del mondo Eppure agli altri giustifico qualsiasi c...